Compravendita immobiliare senza problemi? Le insidie sono dietro l’angolo

Condividi
  •  
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares

Leonardo Raso – CEO di LR Immobiliare – è stato ospite di Bricks & Music, per sensibilizzare il mercato sulle tematiche di consapevolezza di una transazione immobiliare.

Una compravendita immobiliare è un’operazione complessa ed eventuali errori possono costare molto caro.
Un proprietario, che ad esempio ha già ricevuto una caparra per impegnarsi a vendere il proprio immobile, rischia di dover restituire il doppio della caparra al potenziale acquirente anche se in buona fede.

Un concetto prevalente in Italia è di arrivare prima ad un accordo sul prezzo fra le parti per poi delegare tutto in una fase successiva ad un professionista (Notaio, Avvocato, Architetto, Geometra…).

Questo modus operandi è anacronistico, errato e pericoloso!

Le insidie spesso subentrano proprio nella fase successiva all’accordo. Un’analisi documentale preventiva è fondamentale. Anche perché tale analisi potrebbe avere anche un’elevata influenza sulla formazione del prezzo corretto di mercato.

Venditori in buonissima fede che trovano irregolarità urbanistiche e catastali e che necessitano di interventi, a volte anche importanti, per sanare la situazione per poter concludere con successo la transazione. In alcuni casi eventuali irregolarità non sono neanche sanabili… ma una caparra è stata già data. In tali situazioni il venditore che ha già intascato la caparra corre un rischio veramente enorme.

9 compravendite su 10, dopo aver raggiunto l’accordo sul prezzo, le transazioni si bloccano per incongruenze urbanistiche e catastali.

Un caso emblematico è accaduto a Palermo nel recente passato: accordo di compravendita per l’alienazione di un immobile; clausola che prevedeva versamento di parte del prezzo pattuito sarebbe stato pagato successivamente al rogito. Fatta la compravendita, ed essendo divenuti proprietari i nuovi acquirenti, hanno scoperto che quell’immobile non era accatastato come residenziale ma magazzino. Quindi non potevano neanche viverci.

I tribunali italiani sono oberati di questi tipi di contenzioso che con verifiche professionali e preventive si possono evitare.

Ovviamente è anche fondamentale oltre che evitare il “fai da te” anche affidarsi al professionista esperto.
Cosa chiedere al proprio professionista? I punti che seguono sono fondamentali:

  • Analisi di provenienza dell’immobile.
  • Verifica situazione urbanistica e catastale.

Queste sono tutte attività preventive. Queste sono trappole da evitare che possono comportare un grave danno economico anche se in buona fede.

Ascolta tutta la puntata integralmente e segui il podcast di Bricks & Music.

Bricks & Music
Tutti i giorni in diretta, PAOLO LECCESE ed i suoi ospiti, accompagnati da MUSICA ITALIANA di altissima qualità raccontano di argomenti legati al mondo “CASA”, dall’ARREDAMENTO al CONDOMINIO, dalle RISTRUTTURAZIONI all’ IMMOBILIARE, tutto condito da aneddoti per lo più divertenti ed utili per la migliore comprensione di tematiche apparentemente complesse.

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi articoli?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy

Seguici

LR Immobiliare

Agenzia Immobiliare Roma at LR Immobiliare
La LR Immobiliare nasce da un'idea di Leonardo Raso per soddisfare le esigenze della clientela che spesso non riesce ad incontrare interlocutori seri ed affidabili nell'ambito del mercato immobiliare di Roma, con l'obiettivo di diventare uno dei punti di riferimento per gli acquirenti di immobili della Capitale e per i colleghi professionisti ispirati dagli stessi ideali di serietà e professionalità.
LR Immobiliare
Seguici

Condividi
  •  
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares