Roma, dati OMI confermano: compravendite in crescita, ma prezzi ancora in declino

Condividi
  •  
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

L’interesse nei confronti dell’investimento immobiliare residenziale romano continua a mantenersi piuttosto elevato, ma il territorio urbano e provinciale fatica ad arginare l’emorragia di quotazioni: è questa, in estrema sintesi, la fotografia scattata dall’Osservatorio del mercato immobiliare, pubblicata nelle statistiche regionali dell’Agenzia delle Entrate qualche giorno fa, ad attestare un contesto ancora di parziale difficoltà.

Compravendite abitative in solido incremento

Andando con ordine, le statistiche regionali dell’OMI confermano come nel corso del 2017 il volume di compravendite di abitazioni nella provincia di Roma sia cresciuto in maniera considerevole (+ 3,1%), contribuendo ad elaborare una ripresa che cerca di far dimenticare la lunga discesa delle transazioni avviata nel 2006.

Complessivamente, tutte le principali macro aree provinciali hanno riportato un aumento delle vendite – pur meno significativo rispetto all’anno precedente: molto bene il Litorale Sud (+ 12,0%) e l’Asse Tiburtina (+ 10,3%), mentre hanno chiuso con un andamento negativo le macro aree e di Monti della Tolfa (- 12,4%), Area Braccianese (- 4,4%) e Castelli Romani (- 2,9%).

In linea con lo sviluppo del mercato immobiliare provinciale è quello del capoluogo: la crescita delle compravendite residenziali romane è del 3,0% a 31.131 unità, ovvero il 68,5% di tutte le transazioni che hanno avuto per oggetto delle abitazioni nell’intero territorio provinciale.

Quotazioni: il calo non si arresta

Purtroppo, invece, non sembra ancora conoscere battute d’arresto il calo delle quotazioni immobiliari medie, che per l’intero territorio provinciale manda in archivio il 2017 con una flessione del 3,30% a 2.411 euro al metro quadro. In linea con quanto realizzato in tutta la provincia è il dato di Roma, con il capoluogo che perde quotazioni per il 3,24% a 2.897 euro al metro quadro.

Come intuibile, Roma è anche l’area provinciale con gli immobili residenziali mediamente più cari mentre, di contro, gli immobili più economici sono quelli dell’area Fiume Aniene, con 898 euro al metro quadro, davanti a quelli di Monti della Tolfa (1.206 euro al metro) e l’Asse Casilina (1.249 euro al metro quadro), con quest’ultima zona vicina alla stabilità dei valori (- 0,90% su base annua).

Il mercato immobiliare capitolino

Soffermandoci infine sul mercato immobiliare residenziale capitolino, il trend positivo – come abbiamo già visto – sembra essere confermato, anche se in rallentamento. Il maggior numero di scambi a Roma si rileva nelle aree Casillina – Prenestina (2.671 operazioni), Fuori GRA Est (2.521 operazioni) e Asse Colombo (2.393 operazioni).

Ragionando in termini economici, la quotazione più elevata si registra nel Centro Storico (con quotazione media di 5.931 euro al metro quadro), quasi il doppio della media dei valori nel mercato immobiliare romano. Seguono le quotazioni dell’area Semicentrale Parioli – Flaminio (5.277 euro al metro quadro), Semicentrale Prati – Trionfale (4.206 euro al metro quadro), e ancora Semicentrale Salaria – Trieste – Nomenano (4.186 euro al metro quadro), da tempo le aree più lussuose della città.

Di contro, le aree con le quotazioni medie immobiliari più basse sono quelle fuori il Grande raccordo anulare, e soprattutto l’area Est, con 1.978 euro al metro quadro, quella Sud, con 2.059 euro al metro quadro, e quella Nord, con 2.155 euro al metro quadro. Tuttavia, di queste tre, è quella Est quella ad assorbire il maggior interesse del mercato: una “spia” che potrebbe lasciar intendere un futuro incremento dei valori immobiliari in caso di ridotta abbondanza di offerta.

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi articoli?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy
Seguici

LR Immobiliare

Agenzia Immobiliare Roma at LR Immobiliare
La LR Immobiliare nasce da un'idea di Leonardo Raso per soddisfare le esigenze della clientela che spesso non riesce ad incontrare interlocutori seri ed affidabili nell'ambito del mercato immobiliare di Roma, con l'obiettivo di diventare uno dei punti di riferimento per gli acquirenti di immobili della Capitale e per i colleghi professionisti ispirati dagli stessi ideali di serietà e professionalità.
LR Immobiliare
Seguici

Condividi
  •  
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares